Nuove immagini ci svelano l’interfaccia grafica dell’S8

Nuove immagini permettono di scoprire come sarà il nuovo launcher della Samsung Experience, la nuova Touch Wiz dell’azienda sudcoreana. Minimale sembra la parola chiave con icone stilizzate al massimo.

Il nuovo Samsung Galaxy S8 arriverà il prossimo 29 marzo durante uno specifico evento di New York. Sul nuovo top di gamma le indiscrezioni sono divenute ormai ordinarie e sembra che tutti i dettagli sullo smartphone più atteso del momento siano stati svelati. Mancava forse all’appello l’aspetto estetico dell’interfaccia grafica che possederà il nuovo smartphone e oggi come per magia ecco giungere in rete anche le immagini del nuovo launcher che il Galaxy S8 di Samsung possederà.

Le immagini mostrano un aspetto quanto mai minimale della nuova Touch Wiz di Samsung, che con ogni probabilità cambierà nome in Samsung Experience. In questo caso si possono osservare innanzitutto le nuove linee stilizzate dei tasti soft touch che saranno presenti nella parte bassa del display vista l’assenza ormai appurata del tasto Home fisico. Quello che salta all’occhio però è la presenza di una grafica rivista completamente con una “pulizia” generale di qualsiasi tipo di artefatto e che vede un widget del meteo e le icone di sistema assolutamente “flat” come mai si era potuto osservare su di un telefono Samsung.

Una soluzione dunque di impatto da parte di Samsung che abbandona le vecchie icone dando spazio ad un nuovo pacchetto senza fronzoli e con disegni semplici e facili da riconoscere con sfondi colorati di sicuro impatto. Una novità che in qualche modo era inevitabile visto l’arrivo di Android Nougat ma soprattutto visto l’epocale cambiamento che l’azienda ha realizzato con l’eliminazione del tasto Home fisico e l’introduzione di un display a tutta superficie.

Ricordiamo come il nuovo Samsung Galaxy S8 possederà due versioni diverse per dimensioni e per qualche specifica tecnica come la batteria. Si avrà un S8 normale con display da 5.8 pollici ed un S8 Plus con display da ben 6.2 pollici, entrambi con la caratteristica ormai comune ai Samsung top di gamma, ossia il display dual edge. Oltre a questo i due prodotti possederanno un processore Snapdragon 835 affiancato da 4GB di RAM ed uno storage interno da 64GB espandibile con microSD.

Oltre a questo il nuovo dispositivo possederà chiaramente tutta la connettività di ultimissima generazione compresa un nuova tipologia di batteria che per l’S8 normale dovrebbe essere da 3000 mAh mentre per l’S8 Plus sarà da 3500 mAh. Da non dimenticare il comparto multimediale che vedrà la presenza di una fotocamera a singolo sensore da 12 megapixel ed una frontale da 8 megapixel che potrebbe caratterizzarsi per la presenza di un sensore con autofocus.

Ora come sempre vi ricordo di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete aiutarmi a crescere, ma soprattutto vi ricordo di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli scritti per voi da Mister Tech!

Il Samsung Galaxy S8 sarà molto simile al Note 7, ispirato ad un fallimento?

Il Samsung Galaxy S8 farà il suo esordio sul mercato molto presto e, in questi mesi, molti ne hanno parlato in termini non positivissimi rispetto al suo design. A quanto pare, però, sotto questo punto di vista potrebbero esserci diverse sorprese dal produttore coreano, soprattutto rispetto ai suoi predecessori S7 ed S7 edge.

Come potrete percepire dalla foto riportata nei rumors, l’idea di Samsung è quella di staccarsi in modo piuttosto netto dagli standard della serie “S”, visto che l’impatto visivo del Samsung Galaxy S8 potrebbe ricordare molto quello del Samsung Galaxy Note 7. Tuttavia, in queste ore, potrebbero emergere delle importanti differenze anche rispetto al phablet lanciato sul mercato lo scorso mese di settembre e poi ritirato per i noti problemi di sicurezza.

Il produttore coreano, infatti, intende migliorare ed ottimizzare il rapporto tra i bordi dello smartphone e la sua struttura generale, garantendo in questo modo un ingrandimento delle dimensioni dello schermo per il Samsung Galaxy S8 senza tuttavia rendere un pò troppo grandi le sue dimensioni. Presupposti davvero interessanti per il top di gamma, ma per avere maggiori certezze sotto questo punto di vista sarà necessario attendere ancora qualche settimana.

Nuova promozione per il Samsung Galaxy S7: SD da 128 GB in regalo

Nonostante manchino davvero pochi giorni alla presentazione europea del Galaxy Note 7, Samsung continua ad offrire nuove promozioni per i suoi dispositivi Galaxy S7 ed S7 Edge, proprio quest’ultimo eletto qualche settimana fa come smartphone più venduto della prima parte del 2016 con oltre 13 milioni di unità complessive.

Con questa nuova promozione infatti, tutti coloro che acquisteranno un Galaxy S7 o S7 Edge (distribuito da Samsung Italia) in una data compresa tra il 25 agosto e il 21 Settembre 2016 inclusi, riceveranno in omaggio una micro SD Samsung Evo Plus da 128 GB (MB-MC128DA/EU) semplicemente registrando il prodotto su Samsung People entro e non oltre il 28 Settembre 2016.

Samsung peopple

La microSD da un valore commerciale di circa 99 euro, verrà recapitata direttamente all’indirizzo scelto dall’utente entro 180 giorni dalla data di ricezione dell’e-mail di validazione dell’iniziativa.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Samsung supera le SD con le nuove memorie UFS

Quando le schede di memoria sono arrivate sul mercato, diffondendosi a macchia d’olio, sono arrivate sugli scaffali in decine di formati: dalle ormai obsolete SmartMedia, poco capienti e per nulla affidabili, alle famose SD e miniSD, le più convenienti dal punto di vista della qualità/velocità/prezzo, diventate negli anni le più diffuse, quasi uno standard. Nel mezzo sono passati anche diversi e sfortunati formati proprietari, come le XD Picture Card di Fujifilm o le costose Memory Stick di Sony, schiacciate dalla loro supponenza.  Samsung però sembra non aver colto la lezione dei suoi concorrenti, eccola così presentare le nuove schede UFS 1.0. Stanca delle miriadi di schede SD presenti sul mercato, che non sempre garantiscono stabilità e prestazioni, il colosso coreano vuole puntare su questo nuovo formato capace di leggere i dati a 530 Mb/s, e scriverli a 170 Mb/s, quasi al pari di un SSD.

La grandezza invece dovrebbe essere pari alle miniSD che conosciamo oggi ma, come ogni formato proprietario, hanno bisogno di una loro specifica entrata, che non è attualmente presente sui dispositivi Samsung.

Con estrema certezza vedremo spuntare slot UFS sui dispositivi Samsung, fotocamere e videocamere 4K in primis, poiché sono i device a usufruire maggiormente delle velocità promesse, ma cosa succederà con le altre marche del mercato? Anche queste Universal Filesystem Storage sono destinate a soccombere poiché limitate a un solo brand? La storia ci dice di sì ma in fondo si parla di Samsung quindi solo il tempo potrà dircelo. I tagli di memoria al lancio saranno 32, 64, 128 e 256 GB.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Arriva Samsung Galaxy S7 Edge Injustice Edition, dedicato a Batman

Ieri, Samsung aveva rilasciato un’anticipazione in cui annunciava che avrebbe rilasciato una versione del suo Galaxy S7 Edge dedicato a Batman. L’annuncio si è fatto attendere meno del previsto ed è arrivato in giornata.

Secondo il comunicato stampa diffuso, insieme al video che potete vedere qui di seguito, da Samsung, il telefono è stato progettato in collaborazione con Warner Bros. Interactive Entertainment.

injustice edition

Il telefono è dedicato al videogame “Injustice: Gods Among Us” più che al film Batman vs. Superman, come ha confermato la stessa azienda.

Nel comunicato stampa si legge:

Per commemorare il terzo anniversario del popolare gioco mobile, Injustice: Gods Among Us, le aziende si sono unite per portare la tecnologia di Samsung e uno dei personaggi centrali del gioco, Batman, in un telefono dalle alte prestazioni.

Nel caso non lo sapeste, Injustice: Gods Among Us non è solo un gioco mobile, è infatti disponibile per diverse piattaforme e ne esiste anche una versione a fumetti per chi è più interessato alla storia e meno al gioco in sé per sé.

Secondo Samsung, il bundle avrà un Gear VR (per alcune aree geografiche selezionate), insieme ai credit del gioco Injustice e i voucher per i contenuti Oculus VR anche se ci potrebbero essere delle differenze da un paese all’altro.

Nessuna notizia sul prezzo, ma dovrebbe essere acquistabile dall’inizio di giugno in Cina, Singapore, Corea, America Latina e Russia. Arriverà anche in Italia.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Samsung ha in serbo una carrellata di ben 5 top di gamma per il 2017, compreso uno pieghevole!

Quest’articolo è tra quelli che più mi piace scrivere, perché parliamo di Samsung e di rumors, per essere più precisi in quest’articolo dal carattere speculativo vi parlerò dei 5 Top di Gamma che Samsung potrebbe lanciare nel 2017.

samsung s8

A parte (ma questo era scontato) Galaxy S8 e Galaxy S8 edge dovrebbe esserci il Galaxy Note 7, anche questo abbastanza scontato ma che quest’anno potrebbe (e scrivo potrebbe con tono molto scettico) portare un fratellino Edge. Infine la vera rivoluzione sarebbe Samsung Galaxy X, il primo smartphone flessibile dell’azienda, realizzando quei leak che vedevano smartphone piegarsi come portafogli.

Per quanto riguarda i primi quattro non c’è nulla di troppo eclatante da dire, tranne che i primi rumors li vedono dotati di risoluzione 2.5K, con display Super AMOLED RGB.

samsung pieghevole

Inutile dire che il Galaxy X è quello che mi ha incuriosito di più, non solo perché pieghevole ma anche per le specifiche tecniche, in particolare il display che dovrebbe essere un 4K con una griglia di subpixel PenTile.

A rendere il Galaxy X ancora più sorprendente è che non si parla di progetti che verranno realizzati tra vent’anni, infatti la registrazione di molti brevetti circa la tecnologia usata dal Galaxy X fanno pensare anche che Samsung sia arrivata ad un buon punto dello sviluppo e non è quindi difficile pensare all’esistenza di un paio di prototipi funzionanti.

Insomma a differenza del 2016 che ha portato solo miglioramenti tecnici nel 2017 Samsung dovrebbe stupirci con tecnologie nuove ed incredibili, non resta che aspettare un anno per vedere cosa sarà realmente messo in commercio.

E voi cosa ne pensate? Quale tra questi smartphone vi incuriosisce di più? Fatemelo sapere nei commenti. Se l’articolo vi è piaciuto vi ricordo anche di lasciare un like e di condividerlo per tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto vi consiglio di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Samsung Galaxy S6 edge prende fuoco in carica

Un curioso incidente si sarebbe verificato nelle scorse ore e avrebbe avuto come suo protagonista l’utente di un Samsung Galaxy S6 Edge. Questi ha raccontato che il suo smartphone avrebbe preso fuoco mentre si trovava sotto carica. Il caricamento di questo dispositivo, secondo quanto raccontato dal testimone, stava avvenendo attraverso un carica batteria del Samsung Galaxy S3.

Secondo quanto emerge dalle dichiarazioni del proprietario, inoltre, lo smartphone era poggiato sul letto del testimone nel momento in cui ha preso fuoco. Il dispositivo in questione, a quanto pare, non era coperto da cuscini e nemmeno da coperte. Dunque questo particolare fa pensare che non si sia trattato in questo caso di un surriscaldamento.

Tra l’altro, per quanto possa essere insolita questa notizia, dobbiamo anche registrare il fatto che negli ultimi tempi i casi di esplosioni o incendi che hanno coinvolto smartphone di vari brand è un fenomeno certamente in aumento, tant’è che scrivere questo articolo mi sa molto di déjà-vu.  Il proprietario di questo Samsung Galaxy S6 Edge ha anche dichiarato di aver sentito prima dello scoppio dell’incendio uno strano rumore seguito immediatamente da puzza di fumo.  Come detto poc’anzi, il piccolo incendio che ha distrutto il device è avvenuto durante una normalissima ricarica. L’unica anomalia, se così possiamo chiamarla, è che l’utente in questione non stava usando il caricabatteria del suo telefono ma quello di un altro modello: Samsung Galaxy S3.

Ovviamente non vi sono certezze che vi sia una correlazione tra l’incendio e l’utilizzo di questa batteria. Non a caso il centro riparazioni di Pembroke Pines, nello stato americano della Florida, dove il proprietario si è recato subito dopo il fatto, ha escluso che le due cose possano essere collegate. Secondo gli esperti quello che si è verificato è un evento eccezionale, che probabilmente può essere dipeso da un difetto della batteria oppure al massimo da qualche mancanza del suo proprietario che potrebbe inavvertitamente aver provocato un danno al suo apparecchio. In ogni caso, onde evitare qualsiasi problema, il consiglio che alcuni esperti danno è quello di utilizzare carica batterie originali evitando l’uso di quelli appartenenti a terzi che possono anche presentare dei difetti, che in alcuni casi, come dimostrano gli ultimi eventi, possano avere anche conseguenze serie, come è avvenuto in questo caso e in molti altri come quelli avvenuti con le USB-C.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Samsung ci riserva uno smartphone curvo!

Che Samsung stesse lavorando ad uno smartphone pieghevole era già noto ai più da qualche tempo. Che possa essere lanciato nel 2017, lo si è appreso in queste ore. SamMobile, citando fonti giapponesi, sostiene che l’azienda avrebbe già tutti i brevetti richiesti approvati e pronto per l’uso.

Un concept che, semplicemente, potrebbe segnare una nuova tappa nel settore della telefonia mobile. Anche se quest’anno, dopo diverso tempo, si è registrato un sensibile calo delle vendite, coinvolgendo soprattutto i grandi della tecnologia mobile come Samsung e Apple a dover far fronte a questo problema, l’azienda sudcoreana non sembra essersi spaventata. Ma, anzi, avrebbe le maniche ben piegate e lo spirito di iniziativa e novità che da sempre la contraddistingue.

Il dispositivo, dunque, dovrebbe essere da 5 pollici, sebbene sia possibile che il display possa anche raggiungere i 7 pollici quando è aperto. Secondo voci di corridoi, in aggiunta ai propri brevetti, Samsung avrebbe a propria disposizione anche altre tecnologie necessarie per lo sviluppo di questo innovativo dispositivo.

La produzione di schermi pieghevoli sarebbe stata affidata a Samsung Display, una divisione della società sud-coreana. Questa dovrebbe, quindi, produrre un pannello OLED in grado di piegarsi in due come un portafoglio, e ciò lo renderebbe facile da trasportare in una tasca.

SamMobile, inoltre, ricorda una dichiarazione del direttore di Samsung Display, Lee Chang-hoon che, nel mese di gennaio, aveva detto che

lo sviluppo di un display pieghevole OLED è stato fatto secondo un nostro concept. Siamo ora nella fase di progettazione per la produzione di massa e il lancio del prodotto, e ne stiamo discutendo con i nostri partner

Diversi media hanno affermato l’anno scorso che questo dispositivo avrebbe potuto essere lanciato nel gennaio 2016. Ma, come si è visto, ciò non è stato possibile. Tuttavia, Samsung ha mostrato segni di progresso in questo senso, brevettando così il suo inedito device pieghevole. Anche altri dispositivi, tuttora in commercio, come il Galaxy Round e LG G Flex ci hanno già dato un assaggio di come possono funzionare ed essere esteticamente gli schermi curvi. Ma Samsung potrebbe essere sul punto di fare l’ultimo passo: ovvero proprio quello di produrne uno totalmente pieghevole.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Galaxy S7 Active si svela in un’app, ma da noi arriverà mai?

galaxy-s6-active-att

I modelli “active” non hanno mai avuto particolare seguito in Italia, e sebbene anche lo scorso anno sia uscito un Galaxy S6 Active, da noi lo smartphone non è mai arrivato. Anche quest’anno si parla di Galaxy S7 Active, praticamente confermato da Samsung all’interno dell’app Samsung Level, dove S7 Active viene indicato tra i modelli compatibili.

Dovrebbe quindi trattarsi di una versione ancor più resistente di Galaxy S7, con tasti fisici in luogo dei soft touch, e forse una qualche certificazione superiore alla IP68 di cui già gode la versione regolare dello smartphone.

Il numero di modello in questione sarebbe SM-G891A, ideale seguito di S6 Active (SM-G890A) e probabile esclusiva di AT&T, come la “A” finale vorrebbe indicare. Internamente lo smartphone sarebbe conosciuto come Samsung Poseidon, ma a dispetto del suo nome, dubitiamo che questo vedrà mai le spiagge del Mediterraneo. Casomai ci fossero novità, ve ne parlerò in futuro.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Samsung lancia il parabrezza intelligente

image

Samsung lancia il primo parabrezza intelligente per moto. Controllare lo smartphone a mettersi alla guida finalmente sicuro.

Mettere la tecnologia al servizio della sicurezza in diversi ambiti é sicuramente un’opportunità molto importante. Nella maggior parte dei casi tuttavia, sono proprio i dispositivi high-tech a rendere pericolose molte situazioni.

Ad esempio, guardare lo smartphone mentre si guida è una pratica tanto pericolosa quanto diffusa. Non importa quante ruote abbia il mezzo di trasporto, sono sempre di più gli utenti che ritengono normale l’invio di un messaggio o la visualizzazione di notifiche durante la conduzione di macchine o moto.

Per cercare una soluzione al problema, Samsung ha deciso di lavorare sul progetto di un parabrezza intelligente e sembra esserci riuscita. Per l’azienda coreana non si tratta del primo prodotto nato per favorire la sicurezza stradale. Già lo scorso anno sono nati i monitor collegati a videocamere, da applicare dietro i camion, che favoriscono il sorpasso degli stessi.

Windshield, realizzato da Samsung in collaborazione con Yamaha, è un parabrezza in grado di connettersi tramite Wi-Fi allo smartphone del conducente.

Posizionato sulla parte inferiore del tradizionale parabrezza del veicolo, l’accessorio consente di visualizzare tutte le notifiche che arrivano sullo smartphone. Ovviamente, non è possibile rispondere a telefonate o messaggi. Sarà necessario fermarsi per poter interagire con Windshield o direttamente con lo smartphone.

Il primo scooter ad essere dotato del nuovo parabrezza high-tech sarà lo scooter a 3 ruote Tricity 125. Al momento, Windshield è ancora in fase di sviluppo ma presto arriverà in commercio.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.