Niente più siringhe per i diabetici

Il vantaggio per i pazienti diabetici, un milione solo in Italia, è di sganciarsi dal vincolo di centinaia di iniezioni all’anno e per il sistema sanitario rappresenta una concreta possibilità di risparmio sul materiale necessario per la terapia insulinica data in dotazione ai propri pazienti. Fra non molto sarà possibile assumerla per via orale, mandando in pensione aghi e siringhe. I passi avanti verso quella che sarà una vera e propria rivoluzione scientifica si devono a un team di ricercatori della Niagara University e sono stati appena presentati alla conferenza annuale dell’American Chemical Society.

La maggiore difficoltà del somministrare insulina per via orale sta nel riuscire a farla uscire dallo stomaco intatta: l’ambiente estremamente acido di questo infatti riesce solitamente a degradare l’ormone e la capsula che lo contiene prima che essi riescano a raggiungere l’intestino, e quindi il flusso sanguigno.

Ora il team prevede di ottimizzare ulteriormente le formulazioni e condurre ulteriori test su animali, per poi stringere nuove partnership e arrivare alla sperimentazione sull’uomo.

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Annunci