There si no game, breve “non” recensione di un punta e clicca molto particolare!

Non vi ho mai parlato di un gioco per cellulare, e non lo farò nemmeno oggi, perché non c’è alcun gioco. Oggi parliamo di There is no game.

There is no game è una sorta di puzzle game molto semplice che ha come caratteristica il fatto che tutto si basa sull’interazione con un’entità che alberga all’interno del gioco e che è incaricata di informarci che per l’appunto non c’è alcun gioco. Quest’entità porterà nel corso dei dieci minuti scarsi di gameplay ad una serie di intermezzi comici molto simpatici e ci guiderà riguardo ciò che dovremmo fare.

Vi parlo di questo non-gioco perché riesce in più occasioni a strappare una risata, a differenza di un qualsiasi altro gioco non richiede nessuna abilità, non è frenetico né tantomeno basato sul farming, è una vera esperienza comica interattiva e come tale ha una durata piuttosto breve ma giusta per lo scopo.

Come unico difetto ho da annoverare la disponibilità solo in lingua inglese e francese, non fraintendetemi, in questo non-gioco non viene adoperato un linguaggio forbito o termini estremamente complessi ma devo comunque informarvi che per godere a pieno dell’esperienza ludica dovrete necessariamente avere una buona conoscenza di una delle due lingue disponibili.

Detto ciò a me il gioco è piaciuto molto, non grido al capolavoro come gli esaltati che commentano sul PlayStore ma mi sento comunque di premiarlo per l’idea di fondo che è davvero carina e per la semplicità che non distrae il giocatore dagli intermezzi-comici e dalla mini-trama generale. Indubbiamente è un gioco che vi consiglio anche perché è gratis e non contiene acquisti in app né tanto meno avvisi pubblicitari, il mio invito è però solo per gli utenti Android, unica piattaforma supportata.

Ora come sempre vi ricordo di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete aiutarmi a crescere, ma soprattutto vi ricordo di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli scritti per voi da Mister Tech!

Annunci

ARMS: la critica vota positivamente il nuovo picchiaduro Nintendo

ARMS è disponibile su Switch a partire dalla giornata di oggi e per celebrare l’evento Nintendo ha pubblicato un nuovo trailer con le valutazioni e i commenti della stampa specializzata internazionale.

Come potete vedere nel trailer, ARMS ha ricevuto una buona accoglienza dalla stampa specializzata, presentandosi come una delle esclusive più originali attualmente disponibili su Switch. Il carismatico picchiaduro Nintendo consente di sfidare la CPU, affrontare un amico o lottare contro altri rivali online o in modalità wireless.

Ecco il trailer in questione:

Ora come sempre vi ricordo di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete aiutarmi a crescere, ma soprattutto vi ricordo di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli scritti per voi da Mister Tech!

Zotac porterà al CES 2017 una GTX 1080 Mini

In questi giorni stanno girando molti rumors sui prodotti che le aziende del settore tecnologico porteranno al CES 2017. Zotac, azienda che si occupa di hardware per PC, ha in serbo una versione compatta della GPU ammiraglia di Nvidia, una GTX 1080… Mini.

La nuova versione della Nvidia GTX 1080, prodotta da Zotac, è pensata per i PC più compatti, come quelli su standard Mini-ITX, che spesso devono rinunciare a una scheda potente, per mancanza di spazio. Secondo l’azienda, la sua GTX 1080 Mini è la versione più compatta presente sul mercato. La GTX 1080 Mini presenta 2560 CUDA Cores, con un clock base di 1620 MHz e un turbo fino a 1759 MHz, e 8 GB di RAM GDDR5X (10 GHz). Al momento non si conoscono molti dettagli sul prezzo, ma dovrebbe posizionarsi nella fascia di prezzo tra i 500 e i 600 euro.

Zotac porterà ovviamente anche altri prodotti molto interessanti al CES 2017 di Las Vegas. Per esempio, saranno presenti nuovi Mini-PC con processori Intel Kaby Lake raffreddati in modo passivo dotati USB Tipo C e Thunderbolt 3.

Zotac dovrebbe anche presentare una nuova Dock esterna per schede video, che consentirebbe di aumentare la potenza grafica di un PC compatto o portatile, tramite collegamento con Thunderbolt 3. Tra le altre caratteristiche di questo dock c’è la connessione con PCIe 3.0, un Hub USB 3.0 Quick Charge e una porta USB Type-C. L’alimentatore del dock sarà di 400 Watt, per poter sopportare anche i consumi delle schede più energivore.

Questi non saranno i soli prodotti Zotac del CES 2017, si aspettano molti altri prodotti interessanti.

Vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete aiutarmi a crescere, ma soprattutto vi ricordo di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli scritti per voi da Mister Tech!

Nintendo potrebbe produrre una nuova retro-console

Nintendo ha appena depositato un trademark relativo all’immagine del controller del Super Nintendo. Considerato lo straordinario successo riscosso dal Nintendo Classic Mini, appare probabile l’intenzione da parte dell’azienda giapponese di continuare a battere sul terreno delle retroconsole con il Super Nintendo Classic Mini. Staremo a vedere.

Capcom annuncia il port su smartphone dei primi sei capitoli di Mega Man

Capcom in questi giorni ha annunciato il lancio del port mobile dell’intera collezione 8-bit di Mega Man, e il bello è che manca davvero poco al lancio. I primi sei capitoli di Mega Man verranno lanciati in Giappone a partire dal 6 gennaio 2017. Al momento però non ci sono notizie a riguardo del rilascio globale, ma sperare non fa mai male.

È possibile aspettarsi il supporto ai controller, vista la natura e anche la difficoltà del gioco.

Tra l’altro il gioco arriva a distanza di pochi giorni dal “compleanno” di Mega Man, che fece il suo debutto il 17 dicembre 1987. Una chicca per tutti gli appassionati che ebbero la possibilità ormai svariati anni fa di giocare i titoli originali su console.

Vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete aiutarmi a crescere, ma soprattutto vi ricordo di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli scritti per voi da Mister Tech!

Considerazioni su Super Mario Run, consumerà 75 mb di internet!?

Se non si include Miitomo, una sorta di social network più che un vero e proprio gioco, Super Mario Run sarà il primo vero e proprio videogame prodotto da Nintendo per una piattaforma smartphone. Presentato a settembre, nel corso dell’evento di lancio di iPhone 7, il platform della software house giapponese è pronto al suo debutto.

Super Mario Run si presenta come uno dei cosiddetti “endless runner”, titoli nei quali il giocatore controlla il personaggio limitatamente ad alcune azioni (come saltare) mentre questo corre attraverso vari ambienti.

Risultati immagini per super mario run

Il concept secondo me è buono, la società nipponica ha puntato sul suo brand di punta, Mario, semplicemente adattandolo al  mondo mobile, in fondo in tutti i giochi l’idraulico italiano fa sempre la stessa cosa: corre e salta indipendentemente dai controlli e quindi sicuramente questo gioco piacerà a tutti gli appassionati Nintendo.

Il gioco sarà un’esclusiva dell’Apple Store dal 15 dicembre mentre arriverà ad inizio 2017 anche su Android; il download gratuito offrirà tre modalità di gioco con progressione limitata mentre per sbloccare l’intero titolo sarà necessario sborsare 10 dollari. E voi penserete “ahahah Tech io scarico l’apk e frego il sistema xD XD” NO, mi dispiace ma a quanto pare Super Mario Run richiederà per essere giocato una connessione costante, questo per tenere il dispositivo sul quale opera l’app costantemente in contatto con i server di Nintendo, questo per questioni di sicurezza per permettere a Nintendo di mantenere il controllo sui dispositivi conessi, ciò POTREBBE (non è stato confermato) impedire l’utilizzo dell’app attraverso apk, se mai questo ci sarà.

Ad ogni modo chiusa questa piccola parentesi che ho fatto solo perché la grande N è convinta che SMR avrà più download di Pokemon Go, cosa improbabile visto il prezzo che (oso dirlo) è abbastanza alto per un one tap game da cellulare con soli 24 livelli. Comunque, secondo le prime indescrizioni  il grande problema del primo gioco mobile targato Nintendo è proprio questa sorta di rete sicura che arriverebbe a consumare addirittura 75 mb all’ora, malus che ne ridurrebbe inevitabilmente la portabilità, riducendo l’utenza interessata  già di base stroncata dal prezzo che ripeto per un giochino da cellulare (per quanto bello) è alto.

Non fraintendetemi, ho visto qualche gameplay sul canale YouTube ufficiale di Nintendo e devo dire che il gioco sembra davvero molto coinvolgente, magari tutte le informazioni che vi ho dato verranno smentite al day one, il prezzo verrà abbassato e verranno aggiunti altri livelli… e allora si che sarà un giocone, ma mi devo basare su quello che ho e devo dirvi che al momento sono un po’ titubante.

Per il momento è tutto qui, tornerò a parlarvi di Super Mario Run quando avrò il gioco fra le mani (nonostante tutto non vedo l’ora), nell’attesa vi lascio con il video presentazione ufficiale e vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Un video su The Last Guardian ci mostra il suo lato platform

The Last Guardian sta per diventare finalmente realtà. Dopo quasi dieci anni di attesa, potremo vivere le avventure di Trico e del giovane ragazzo a partire dal 7 dicembre.

Se siete curiosi di vedere come si svolgeranno alcune delle fasi platform del gioco potete dare un’occhiata al video qui sotto.

Ora che hai visto il video ti chiedo di condividerlo sui social, perdi solo 2 minuti ma mi aiuti ENORMEMENTE  a crescere, grazie!

Trony mostra il suo volantino Black Friday

Oggi inizia il Black Friday e Trony inizia a far salire l’hype annunciando il suo nuovo volantino. Questo sarà valido da venerdì 24 novembre, appunto Black Friday 2016, fino al successivo 27. Per questo anno la catena ha in serbo lo “Sconto IVA”.

Come facilmente intuibile durante questi giorni chi acquista nei punti vendita Trony potrà quindi beneficiare dello sconto del 22%, ma le clausole non mancano. Prima di tutto la promozione è valida solo per gli acquisti da almeno 499€, inoltre non tutte le marche e i prodotti sono coperti.

Sul regolamento non figura, ad esempio, Apple e sono escluse gift card, estensioni di garanzia, ricariche, cofanetti regalo e “servizi in genere”. Comunque lo Sconto IVA di Trony sembra riguardare un po’ tutte le categorie: TV, fotocamere, gaming (qui vediamo solo Microsoft, quindi Xbox), elettrodomestici, informatica e ovviamente smartphone.

Tra le tante offerte che affolleranno il Black Friday 2016 potete già segnarvi quelle dei punti vendita Trony, anche se quasi certamente ci saranno sconti online, e anzi giocate di anticipo andando a consultare il volantino relativo alla vostra zona, direttamente dal sito ufficiale (anche se per ora non sembra funzionante).

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Il Drago Infernale passa in arena 8

Tra tutte le novità dell’aggiornamento che ieri ha interessato tutti i giocatori di Clash Royale è passato inosservato un piccolo spostamento, la carta Drago Infernale che fin dal suo rilascio è sempre stata sbloccabile dall’arena 4 Casa dei giochi di P.E.K.K.A. è stata oggi spostata in arena 8 per fare compagnia al boscaiolo, spostamento che causerà ripercussioni su tutti quei giocatori in arene basse che speravano di poter usufruire presto di questa  potente leggendaria.

Screenshot_2016-11-02-12-23-05.png

AGGIORNAMENTO:  Supercell ha comunicato su Twitter che la locazione errata del Drago Infernale era dovuta ad un bug che è stato risolto durante la manutenzione dei server di oggi

Io vi ricordo come sempre di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete tenere informati i vostri contatti su questo argomento ma soprattutto di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli di questo sito.

Saldi Steam per Halloween

Anche oggi, con i saldi di Halloween ancora in corso, Steam ha lanciato sulle sue pagine una nuova offerta del giorno, che vi consente di risparmiare qualche soldo per tornare nelle atmosfere virtuali della Seconda Guerra Mondiale. L’offerta di oggi è infatti dedicata a Day of Infamy, titolo attualmente in accesso anticipato che vi viene proposto con un taglio del 25% sull’abituale costo di listino.