Recensione de Il Terrore del Silenzio , un film avvincente

Netflix è una piattaforma famosa soprattutto per lo streaming di serie tv, tanto che alcune persone sono totalmente all’oscuro del fatto che oltre alle suddette serie Netflix dispone nel suo catalogo anche di un buon numero di film, alcuni belli altri brutti, oggi fortunatamente vi parlerò di un film della prima categoria, oggi parliamo de: Il Terrore del Silenzio.

Si tratta di un thriller horrorifico che si distingue dai film di  questo genere che stanno circolando negli ultimi anni perché (meraviglia delle meraviglie) non tratta di possessioni demoniache o di case infestate, nonostante ciò comunque si tratta di un film molto valido dalla trama abbastanza intrigante, una scrittrice sordo-muta vive da sola in una casa isolata in una foresta, la situazione precipita quando si accorge che un killer vuole ucciderla, inizierà allora la sua lotta alla sopravvivenza.

Sono diversi gli aspetti interessanti di questo film, a me è piaciuto davvero molto la protagonista che nonostante la sua incapacità di udire (molto debilitante se stai cercando di salvarti da un pazzo assassino) è davvero molto agguerrita e cerca in tutti i modi di salvarsi, durante il film ci sono molte scene di puro silenzio durante le quali la menomazione della protagonista viene trasmessa allo spettatore che quindi comprende a pieno il fatto che se la ragazza vuole salvarsi deve riuscire a contare a pieno su tutti gli altri sensi. Altro aspetto interessante è la psiche dell’assassino, una psiche contorta che più che uccidere la ragazza vuole giocare con lei, divertirsi e alla fine privarla della vita (citando testuali parole) solo quando morire sarà il suo unico desiderio.

Il Terrore del Silenzio

Si crea quindi una situazione interessante, da  un lato un uomo pericoloso ed armato capace di uccidere ma non ancora intenzionato a farlo volendo in un certo senso torturare psicologicamente la sua vittima (intenzione che si mostra molto chiaramente quando l’assassino per palesarsi quando la donna ancora non si è accorta della sua presenza le manda delle fotografie dove la osserva), dall’altro una donna chiaramente in una posizione di svantaggio ma che è intenzionata a sfruttare le sua armi al meglio per riuscire a sopravvivere.

Come avrete capito lo scenario è molto interessante, il tutto si svolge di notte in questa casa in mezzo alla foresta quindi anche l’ambientazione aiuta a trasmettere allo spettatore la sensazione di essere chiuso in gabbia che la protagonista prova.

Io l’ho apprezzato molto e mi sento di consigliarvelo.

Ora come sempre vi ricordo di lasciare un like se l’articolo vi è piaciuto, di commentare per farmi sapere che ne pensate e di condividerlo se volete aiutarmi a crescere, ma soprattutto vi ricordo di seguirmi su Facebook e Twitter per tenervi aggiornati su tutte le novità e gli articoli scritti per voi da Mister Tech!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...